Rifrattometro PCE-DRB 10

Codice articolo: PCE-DRB 10
3.899,90 €
4.757,88 €
4250348718594
PCE-DRB 10
Prezzo netto senza spese di spedzione e senza I.V.A.; spedizione a partire da 8,00 €) + I.V.A. (con Bonifico bancario)
Tempi di consegna: 3-5 giorni (fine esaurimento scorte)

Rifrattometro Abbe

Rifrattometro Abbe per misurare l'indice di rifrazione e % Brix / Collegamento per termostato / Ampio display touchscreen / Memoria per 100 valori di misura / Assegnazione di un ID a 8 cifre per utenti e campioni / Interfaccia RS-232

Il rifrattometro digitale Abbe è facile da usare e richiede una piccola quantità di campione. Il display digitale evita errori di lettura. I risultati possono essere salvati nella memoria del rifrattometro Abbe, stampati o trasferiti a un PC. La possibilità di assegnare nomi utente e un campione di otto cifre attraverso il menù del rifrattometro Abbe semplifica l'elaborazione dei risultati delle misurazioni. La temperatura è indicata sul display touchscreen del rifrattometro Abbe per ciascuna misurazione, consentendo la conversione dei valori dipendenti dalla temperatura.

Principio di misura del rifrattometro digitale Abbe
Indice di rifrazione

Con il rifrattometro Abbe è possibile determinare con precisione l'indice di rifrazione e il valore Brix. L'indice di rifrazione mette in relazione la lunghezza d'onda della luce nel vuoto con la lunghezza d'onda della luce utilizzata nel campione testato. Un sensore ad alta risoluzione integrato nel rifrattometro misura la riflessione totale di una sorgente luminosa speciale con una lunghezza d'onda di 589 nm quando la luce cade sul campione da testare. Pertanto, il rifrattometro Abbe è adatto per misurare campioni liquidi, viscosi e solidi. La misurazione non dipende dalla torbidità, dalla viscosità, dalla trasparenza o dall'assorbimento di un campione. Dopo aver completato la misurazione, il rifrattometro di Abbe mostra l'indice di rifrazione tra 1,3000 e 1,7000 nD e il valore Brix tra 0 e 100%. Oltre a misurare questi parametri, il rifrattometro Abbe è dotato di alta risoluzione e precisione. Grazie alle diverse impostazioni nel menù è possibile adattare il rifrattometro Abbe alle esigenze e ai requisiti dell'utente. È possibile effettuare tutte le impostazioni sul display touchscreen di facile lettura.

Il rifrattometro Abbe è un dispositivo che usa le leggi dell'ottica per determinare l'indice di rifrazione. La luce può essere rifratta, riflessa o assorbita mentre passa da un campione all'altro. Il rifrattometro Abbe utilizza il principio di riflessione. La riflessione avviene nello strato limite tra il prisma e il campione. Poiché la luce non deve passare attraverso il campione, questo rifrattometro Abbe esegue la misurazione indipendentemente dalla torbidità, dalla viscosità o dalla trasparenza del campione.

Il campione si colloca nella camera di misurazione del rifrattometro Abbe. È importante chiudere il coperchio della camera di misurazione per evitare errori provocati dall'ingresso della luce esterna. Quando inizia la misurazione, la sorgente luminosa interna del rifrattometro Abbe invia raggi di luce attraverso il prisma allo strato che lo separa dal campione. I raggi sono riflessi completamente a partire da un determinato angolo. Il sensore ottico del rifrattometro digitale Abbe rileva i raggi riflessi. Esaminando le aree illuminate del sensore, il rifrattometro Abbe calcola l'indice di rifrazione del campione. L'indice di rifrazione del prisma utilizzato nel rifrattometro di Abbe deve essere maggiore dell'indice di rifrazione del campione. Pertanto, il prisma utilizzato determina il limite superiore del range di misura del rifrattometro di Abbe

Il range di misura del rifrattometro Abbe è di 1,30000 nD ... 1,70000 nD. La lettera D indica la lunghezza d'onda della luce usata durante la misurazione 589,3 nanometri. L'indice di rifrazione non dipende solo dal tipo di luce ma anche dalla temperatura. Con l'aumento della temperatura l'indice di rifrazione diminuisce. Per ottenere risultati di alta precisione, molti rifrattometri Abbe incorporano strumenti per il controllo della temperatura.

Determinazione del valore Brix con il rifrattometro Abbe
Esiste una relazione diretta tra l'indice di rifrazione e il valore Brix. Con questo rifrattometro Abbe è possibile determinare con elevata precisione non solo l'indice di rifrazione ma anche il valore Brix. Il valore Brix è l'unità di misura più usata nel mondo per misurare la concentrazione di zucchero. Si determina frequentemente usando un rifrattometro Abbe. Questo valore è definito a partire dal saccarosio in acqua.
1° Brix = 1% Brix contiene 100 g di soluzione 1 g saccarosio in 99 g di acqua
12° Brix = 12% Brix contiene 100 g di soluzione 12 g saccarosio in 88 g di acqua
Frequentemente si usa il valore Brix – anche per campioni senza zucchero – come valore di prova poiché è più semplice da comparare rispetto all'indice di rifrazione. Ad esempio, con una temperatura di misurazione di 20 ºC:
2% Brix = 1,33586 nD, 12% Brix =1,35093 nD, 30% Brix = 1,38115 nD e60% Brix = 1,44193 nD.

Calibrazione e impostazione del rifrattometro Abbe
Ogni volta che si accende il rifrattometro Abbe viene effettuata automaticamente una calibrazione. La calibrazione garantisce una misurazione libera da errori. Il dispositivo stesso si calibra in modo del tutto automatico. È possibile eseguire una calibrazione in qualsiasi momento. Se si desidera richiedere una certificazione UNI EN ISO 9001, può inviare il rifrattometro Abbe a un laboratorio di metrologia accreditato. Al laboratorio di certificazione il dispositivoverrà certificato usando campioni certificati e verrà emessa una certificazione per il rifrattometro Abbe. Tale certificazione consente di accreditare la precisione e l'intervallo di calibrazione.

Esistono soluzioni standard con diversi indici di rifrazione. Ciò consente all'utente di controllare da solo la precisione del rifrattometro Abbe. Anche nel caso in cui i risultati della misurazione si discostino abbastanza, anche dopo aver controllato la temperatura, è possibile regolare il rifrattometro Abbe. Per farlo, è necessario accedere al menù di calibrazione del rifrattometro Abbe e inserire l'indice di rifrazione della soluzione utilizzata. Il rifrattometro Abbe si adatta al valore di quella soluzione standard.

Registrazione dei dati nel rifrattometro Abbe
I valori di misura possono essere trasferiti dal rifrattometro Abbe attraverso l'interfaccia RS-232 a un computer o essere salvati direttamente sul rifrattometro Abbe. Per le successive analisi, è possibile recuperare i valori per numero di campione, numero utente o data sul display touchscreen del rifrattometro Abbe. È inoltre possibile trasferire tali valori su un altro supporto dati o visualizzarli tramite il software per PC, semplificando l'analisi della documentazione aggiuntiva. Il rifrattometro Abbe consente inoltre di filtrare i valori memorizzati per data, numero utente o numero campione. Per evitare errori di misurazione causati da sorgenti di luce ambientale, come luce del giorno, lampadine, etc. è necessario chiudere correttamente il coperchio posizionato nella parte superiore del rifrattometro Abbe. Poiché l'indice di rifrazione dipende dalla temperatura e deve essere tenuta in considerazione per ottenere una misurazione precisa, è importante che la temperatura ambiente sia costante. Una temperatura di circa 20 ºC è l'ideale. Se si desidera misurare una sostanza a temperatura di ebollizione, non è più necessaria la temperatura di controllo. L'unità di misura utilizzata per indicare l'indice di rifrazione è nD. La lettera "D" indica la lunghezza d'onda di riferimento della sorgente luminosa, che si riferisce alla linea D del sodio a 589 nm. A causa della dipendenza della lunghezza d'onda dall'indice di rifrazione, la misurazione deve essere eseguita con luce monocromatica. In alcuni casi, la temperatura alla quale è stata effettuata la misurazione è indicata anche come valore in apice, consentendo una migliore tracciabilità delle condizioni ambientali durante la misurazione.

Software del rifrattometro Abbe per PC
I valori salvati nella memoria del rifrattometro del Abbe possono essere recuperati utilizzando il software per PC. I valori trasferiti attraverso l'interfaccia RS-232 del rifrattometro Abbe si visualizzano in forma di tabella. È possibile esportare la totalità o una parte di quei dati come file CSV. La tabella include:

N° / data / ora / identificazione utente / identificazione campione / valore misurato / unità di misura nD o % Brix / temperatura di misurazione

Anche il software consente di cancellare la memoria del rifrattometro Abbe, in modo da disporre ancora di 100 posizioni ed evitare così di recuperare un valore due volte.

Accessori del rifrattometro Abbe per liquidi speciali
Per evitare errori di misurazione causati dalla luce esterna, è necessario chiudere il coperchio della camera di misurazione del rifrattometro Abbe. Il rifrattometro Abbe è dotato di alcuni coperchi speciali per determinati liquidi. Il coperchio per liquidi ad alta viscosità preme il campione attraverso l'elemento aggiuntivo installato sulla superficie del prisma del rifrattometro Abbe. Il coperchio per i campioni volatili è dotato di un anello di tenuta. L'anello evita l'evaporazione del liquido durante la compensazione della temperatura e misurazione effettuata nel rifrattometro Abbe. L'evaporazione provocherebbe un cambiamento nella concentrazione del campione da misurare e pertanto un risultato sbagliato.

Aree di utilizzo del rifrattometro Abbe

Uso del rifrattometro Abbe

I rifrattometri Abbe vengono utilizzati spesso perché consentono di misurare l'indice di rifrazione in modo semplice e veloce. Spesso viene utilizzato l'indice di rifrazione per controllare la purezza di una sostanza. Nel caso della miscela di due sostanze esiste una chiara relazione tra l'indice di rifrazione e la composizione. È per questo che il rifrattometro Abbe aiuta a determinare facilmente il contenuto di una sostanza specifica in un solvente usando l'indice di rifrazione. Nel caso di miscele di sostanze soggette a certa fluttuazione, ad esempio, il miele con diverso contenuto d'acqua, si può dare un range per l'indice di rifrazione desiderato. L'aderenza a questi valori può essere controllata con il rifrattometro Abbe.

Il rifrattometro Abbe determina, nel settore dell'industria chimica, automobilistica, metallurgia e della costruzione le concentrazioni di solventi, decapanti, oli industriali, lacche, adesivi, tensioattivi, refrigeranti e controlla i processi chimici durante la produzione.

Il rifrattometro Abbe viene utilizzato nell'industria dello zucchero, dei prodotti alimentari e delle bevande per determinare la concentrazione di zucchero nei prodotti intermedi e finali, per determinare la gradazione alcolica in birra, vino, alcolici, controllo di qualità e controllo di acque reflue.

I rifrattometri Abbe vengono usati nel campo della medicina e farmacia per l'analisi rapida dei fluidi corporei, il controllo della purezza di materie prime, prodotti intermedi e prodotti finali, ad esempio per soluzioni per infusione, preparazioni per dialisi.

Vengono inoltre determinate le concentrazioni di materie prime, materiali ausiliari e operativi, nonché semilavorati e prodotti finiti. La verifica del contenuto di solidi è estremamente importante in molti settori, sia nel reparto sviluppo che nel campo della ricerca o produzione. Tale controllo viene solitamente eseguito con un rifrattometro Abbe. Per quanto concerne alle bevande, il controllo del contenuto e della concentrazione di zucchero è una misura molto importante e quindi parte dell'analisi di routine.

Molte applicazioni determinano la concentrazione in sostanze veicolari. Un esempio tipico è il contenuto di zucchero in soluzioni prevalentemente acquose. Ad esempio, misurando la concentrazione di zucchero nell'uva, è possibile determinarne il grado di maturità, cosa molto interessante per i viticoltori. Il rifrattometro Abbe può anche essere utilizzato per misurare il mosto originale durante la preparazione o il contenuto di acqua nel miele. Ma anche nel settore industriale l'uso di un rifrattometro Abbe può essere molto utile, poiché consente di determinare, per esempio, la concentrazione di olio-acqua nelle miscele di emulsione refrigerante delle macchine per la lavorazione dei metalli o la concentrazione di acido nelle batterie. Abbiamo constatato l'uso di un rifrattometro Abbe anche in medicina, ad esempio per misurare il contenuto di proteine ​​nelle urine. Esistono molte altre applicazioni in cui un rifrattometro è utile e semplifica il lavoro. Al fine di garantire la comparabilità dei risultati, nel frattempo sono state stabilite alcune scale specifiche: gradi Oechsle, Brix e Platone. I rifrattometri sono per lo più dotati di una doppia scala in%: saccarosio (Brix) / ° Oe o tripla scala in %: saccarosio (Brix)/° Oe/KMW-Babo. A livello internazionale è valida la scala in %: saccarosio (Brix). La scala Oechsle 0-140 ° Oe è valida per succhi di frutta, mosto d'uva estraneo e purea di distillazione.

Impostazione e calibrazione

Per soddisfare e mantenere i criteri interni di controllo della qualità dell'azienda o intervalli di calibrazione definiti, è possibile inviare il rifrattometro Abbe al laboratorio di metrologia e calibrazione di PCE Instruments in qualsiasi momento. Il rifrattometro Abbe è calibrato secondo standard certificati. Allo stesso tempo, viene emesso una certificazione ISO che consente di rispettare le specifiche indicate nella scheda tecnica del dispositivo e di essere in grado di dimostrare la precisione della misurazione. Inoltre, è possibile richiedere standard con diversi indici di rifrazione che consentono di verificare periodicamente la precisione del rifrattometro.

Il rifrattometro Abbe PCE-DRB 10 è uno strumento di misura moderno, economico, di grande precisione e con funzione datalogger. È un dispositivo idoneo per analisi multifunzione di vari parametri con l'indice di rifrazione o il valore Brix. Tutte qualità che convertono il rifrattometro in una apparecchiatura indispensabile in qualsiasi laboratorio pubblico e privato che lavora nel campo delle analisi.

Sul rifrattometro Abbe

Come funziona un rifrattometro Abbe?
Un rifrattometro Abbe è uno strumento di misura che serve a determinare l'indice di rifrazione. Viene utilizzato sia con sostanze liquide che materiali solidi, purché siano trasparenti e supportino il metodo della rifrazione. Dopo aver collocato o applicato il campione nel rifrattometro Abbe, uno speciale sistema ottico genera due campi contrari, uno chiaro e uno scuro. La linea che delimita i due campi è il risultato della misurazione.

In generale, si può distinguere tra tre metodi di misurazione di un rifrattometro:

- Luce trasmessa
- Incidenza radente
- Riflessione totale

A questo scopo, vengono utilizzati la rifrazione o riflessione totale della luce e le sue proprietà fisiche. Il denominatore comune dei principi di misurazione è il prisma con l'indice di rifrazione conosciuto. La luce ha la caratteristica che nella transizione tra il prisma di misurazione e il campione non si muove alla stessa velocità ma si propaga a una velocità diversa. L'indice di rifrazione sconosciuto del campione da misurare è derivato dalla deviazione della luce.

- Quando viene utilizzato il principio di un fascio ottico, si rompe un fascio parallelo nell'interfase tra i due campioni

- Nell'incidenza radente e nella riflessione totale, l'angolo critico di un fascio di raggi con diversi angoli di incidenza si misura nell'interfase

Il risultato della misurazione è il più preciso a 20 °C, pertanto è sempre necessario determinare la temperatura e specificare la distorsione con l'aiuto di una tabella di correzione. Ma ci sono anche rifrattometri dotati di correzione automatica della temperatura.

Numero di Abbe
La classificazione delle lenti (lenti per occhiali o tecnopolimeri) si ottiene, ad esempio, attraverso il numero di Abbe. Il numero prende il nome dal suo inventore Ernst Karl Abbe (Jena) e viene utilizzato per classificare il vetro. In termini semplici, il numero di Abbe rappresenta la relazione tra la dispersione della luce a diverse lunghezze d'onda e il corrispondente indice di rifrazione (variazione dell'indice di rifrazione rispetto alla lunghezza d'onda). Il numero caratterizza anche la dispersione del vetro. Maggiore è la dispersione, minore è il numero di Abbe. Esiste una chiara relazione tra qualità del cristallo e numero di Abbe: numero elevato = alta qualità. Anche la dispersione della plastica è determinata con un rifrattometro Abbe.


- Per indice di rifrazione e contenuto di zucchero
- Struttura robusta
- Connessione per termostato
- Dispositivo da tavolo
- Ampio display touch screen a LED
- Memoria

Specifiche tecniche
Range di misura
Indice di rifrazione 1,3000 ... 1,7000 nD
Contenuto di zucchero 0 ... 100% Brix
Temperatura 0 ... 95 °C
Risoluzione
Indice di rifrazione 0,0001 nD
Contenuto di zucchero 0,1% Brix
Temperatura 0,1 °C
Precisione
Indice di rifrazione ±0,0001 nD
Contenuto di zucchero ±0,1% Brix
Temperatura ±0,3 °C
Altre specifiche tecniche
Posizioni della memoria 100
Interfaccia RS-232
Lunghezza d'onda 589 nm
Temperatura operativa +10 ... +35 °C
Temperatura di stoccaggio    -20 ... +60 °C
Alimentazione 100 ... 240V AV, 50/60 Hz
Peso 4 kg
Dimensioni 360 x 240 x 150 mm
Calibrazione 1 Punto
Display LED da 5,6" touch-screen

Contenuto della spedizione
1 x Rifrattometro PCE-DRB 10,
1 x Alimentatore,
1 x Certificato di fabbrica,
Istruzioni per l'uso (disponibili in download)